Questo sito può far uso di widget di terze parti che utilizzano i cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy
Rimedi naturali per la memoria: menta e rosmarino


Rimedi naturali per la memoria: menta e rosmarino

Per migliore la memoria possono bastare semplici rimedi naturali come una tazza di tè alla menta o l’olio essenziale di rosmarino.

A svelarlo sono le ricerche condotte al Dipartimento di Psicologia della Northumbria University (UK). Già in passato i ricercatori di questo Dipartimento avevano dimostrato che la salvia, il ginseng, la citronella e il gingko biloba possono migliorare le performance cognitive.

Nei loro nuovi studi hanno voluto concentrare l’attenzione sulla menta, rinomata per la sua capacità di migliorare l’attenzione.

Misurando le funzioni cognitive con test specifici prima e dopo il consumo delle bevande, l’effetto del tè alla menta è stato confrontato con quello della camomilla e di acqua calda; ne è emerso che la menta migliora sia l’umore che le capacità cognitive.

Le stesse ricerche hanno dimostrato che camomilla e olio essenziale di lavanda esercitano un effetto totalmente opposto: calmano, rilassano e riducono le capacità mnemoniche e attentive. 

Insomma, il tè alla menta può aiutare senza dubbi a migliorare la memoria a lungo termine.

Una seconda ricerca condotta su individui di età superiore ai 65 anni, ha messo a confronto i partecipanti esposti in stanze in cui veniva diffuso dell’olio essenziale di rosmarino, dell’olio essenziale di lavanda o nessun olio.

I test hanno misurato la memoria prospettica, cioè la capacità di ricordare di fare qualcosa in futuro.

Come riferisce il prof. Giuseppe Alfredo Iannoccari, neuropsicologo e presidente di Assomensana “Ne è emerso che mentre l’olio essenziale di lavanda aiuta ad aumentare la calma e riduce la memoria prospettica, l’olio essenziale di rosmarino migliora del 15% i risultati ottenuti ai test per la valutazione di questo tipo di memoria”.

Questo risultato è importante perché la memoria prospettiva, ad esempio, ci permette di ricordare di prendere un farmaco in determinati momenti della giornata”, ha spiegato Mark Moss, direttore del Dipartimento di Psicologia della Northumbria University

“La nostra ricerca suggerisce che le diverse erbe possano esercitare effetti contrastanti sull’umore e sulla memoria, in particolare nelle persone anziane - ha commentato Moss.

In definitiva, tra le varie erbe, le ricerche indicano che il tè alla menta e l’olio essenziale di rosmarino migliorano senza dubbio la memoria e l’umore” concludono lo studio e il parere del presidente Iannoccari.


22/01/2019 19:56:06

PATROCINI & SPONSOR