Questo sito può far uso di widget di terze parti che utilizzano i cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy
Più sono meglio è


Più sono meglio è

Sì, avreste tutte le ragioni per pensare che ci si stia riferendo agli amici, ma non è esattamente così.
O meglio, in questo caso non ci riferiamo agli amici umani, ma le amiche di cui parleremo sono le parole.

Sappiamo che il nostro cervello utilizza due vie per accedere al magazzino lessicale che contiene le parole, quella basata sui ‘suoni’ – via fonemica – e quella basata sui ‘significati’ – via semantica.

Immaginate di voler descrivere un quadro o un panorama che state ammirando ad una persona che non è fisicamente lì con voi.

Lo scopo, in questo caso, potrebbe andare al di là della mera descrizione di ciò che vedono gli occhi e, piuttosto che un elenco di ‘oggetti’ il nostro desiderio sarebbe quello di ‘trasmettere un’esperienza’ in grado di suscitare emozioni e sensazioni attraverso tutti i nostri sensi.

Affinché ciò sia possibile, tanto più il nostro magazzino sarà ricco e variegato, tanto più intenso e preciso sarà il messaggio.

Questa considerazione assume un ulteriore significato se la applichiamo alla descrizione dei nostri stati mentali ed emotivi, tanto che, in questo caso, la quantità di lemmi a nostra disposizione forma quello che possiamo definire ‘repertorio emotivo’, vale a dire il magazzino da cui recuperiamo le parole necessarie a dare significato alle nostre esperienze quotidiane.

Grazie alla Ginnastica Mentale® che utilizza i cosiddetti “esercizi di fluenza verbale” possiamo diventare più abili ed efficienti nel recuperare la parola che desideriamo al momento opportuno.

In realtà, contrastare il fastidioso fenomeno della parola ‘sulla punta della lingua’ non è l’unico vantaggio di questo allenamento. Esercitare la mente attraverso gli esercizi di fluenza verbale permette di arricchire il repertorio verbale in una duplice direzione. Da un lato, infatti, incrementa il numero di vocaboli a nostra disposizione e, dall’altro, li arricchisce di sfumature. Quando, ad esempio, stimoliamo la ricerca di sinonimi e contrari, attiviamo la ricerca di diversi modi per esprimere lo stesso concetto. Tanto più siamo in grado di affinare e ampliare il bagaglio di parole a disposizione del nostro cervello, tanto più potremo descrivere le nostre esperienze, i nostri pensieri e le nostre emozioni in modo raffinato.

L’ampliamento del magazzino lessicale porta con sé un vantaggio preziosissimo: rende più consapevole e ricco il viaggio alla scoperta di noi stessi, delle nostre risorse personali e delle potenzialità della nostra mente.

Dott.ssa Nicoletta Porcu - psicologa, psicoterapeuta e Brain Trainer Assomensana a Lodi e Piacenza


16/01/2022 11:39:47

PATROCINI & SPONSOR