Questo sito può far uso di widget di terze parti che utilizzano i cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy
Gestire lo stress: il 5° pilastro per un cervello efficiente


Gestire lo stress: il 5° pilastro per un cervello efficiente

Cosa succede nell’organismo quando siamo sotto stress?

Siamo continuamente impegnati ad affrontare qualcosa. A volte ciò che dobbiamo affrontare richiede uno sforzo prolungato, altre volte le richieste sono brevi ma tali da soverchiare la disponibilità di risorse che possediamo in quel momento.

In queste condizioni, l’organismo si prepara ad affrontare ciò che percepisce come ‘pericoloso’ (reale o immaginario), producendo specifici ormoni per risolvere la situazione minacciosa, tra i quali il cortisolo.

Ma come agisce?

Per essere utile allo scopo, il cortisolo trasforma i grassi in glucosio, il quale viene rilasciato nel circolo sanguigno in modo da assicurare all’apparato muscolare e agli organi vitali l’energia necessaria per attivare la reazione di attacco o fuga.

Il cortisolo e gli altri ormoni della famiglia dei corticosteroidi ci consentono di difenderci o scappare.

Per i nostri antenati, per i quali le emergenze erano costituite dalla fame, dal freddo o dal pericolo di essere predati da bestie feroci, l’azione del cortisolo aveva una funzione positiva e salvavita.

Ai giorni nostri, invece, gli stressor quotidiani sono più di natura psicologica che reale e il cervello, che non ne riconosce la differenza, continua a secernere dosi massicce di cortisolo.

Il rischio che si corre è rimanere sempre attivati, causando uno stress cronico che mantiene costantemente il cervello in allerta, producendo una quantità di ormoni corticosteroidei che, a lungo andare,

  • provocano problemi dei sistemi endocrino, cardio-circolatorio, immunitario e cognitivo;
  • crea danni ai muscoli e alle ossa;
  • ritarda la guarigione e la normale rigenerazione cellulare;
  • compromette la digestione;
  • indebolisce il sistema immunitario;
  • rallenta il metabolismo e le funzioni mentali.

Non va sottovalutato come un alto tasso di glucosio nel sangue produce anche elevate quantità di grassi e zuccheri, responsabili di patologie come diabete, cardiopatie, sindromi metaboliche e infiammazioni e senza tralasciare che questo ormone produce, a livello psicologico, sensazioni di aggressione, ansia, eccitazione e sopprime la libido.

Quali strategie adottare per contenere efficacemente lo stress e liberare mente e cervello da questa morsa quotidiana?

Ne parliamo estesamente nel 5° capitolo del libro “I 10 pilastri per un cervello efficiente”.

Dott.ssa Maria Capo - psicologa, psicoterapeuta e Brain Trainer Assomensana a Pistoia


Vuoi acquistare il libro?

Ordinalo da qui


26/06/2022 11:00:00

PATROCINI & SPONSOR