Questo sito può far uso di widget di terze parti che utilizzano i cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy
L’impatto dei Social su pensieri ed emozioni


L’impatto dei social su pensieri ed emozioni

Durante la giornata può capitare di avere all’improvviso emozioni, pensieri o sbalzi di umore senza sapere il perché.

La lettura quotidiana di post e la lettura dei commenti associati hanno l’incredibile capacità di disorientarci e renderci meno stabili emotivamente. Argomenti di attualità come il Coronavirus, fake news, cyberbullismo generano sentimenti negativi che dilagano incontrollati nelle nostre menti creando, in modo sottile, un condizionamento negativo nascosto.

Infatti, una delle caratteristiche della nostra mente è focalizzarsi maggiormente sulle notizie negative, tant’è che sono proprio i post più scioccanti, controversi e che ispirano sentimenti spiacevoli ad essere spesso i più condivisi. Questi si diffondono 6 volte più rapidamente rispetto alle altre notizie!

Una ricerca condotta da Kramer e colleghi (n. 24/2014 di Proc Natl Acad Sci USA) sul Contagio Emotivo attraverso i Social network su un campione di quasi 700.000 soggetti ha messo in evidenza che ciò che si vede su Facebook ha la capacità di influenzare a livello inconscio i pensieri e le emozioni delle persone.

Ci si sveglia di buon umore ma, dopo aver passato 10 minuti su Facebook, si esce di casa con pensieri negativi, tutto ciò senza collegare direttamente questo fatto con l’avere utilizzato Facebook.

Spesso si associano sentimenti d’odio, rabbia e paura verso alcune persone o situazioni senza aver scelto coscientemente di provare queste emozioni.

Allora cosa fare?

Tre consigli utili: se proprio non si può fare a meno dei Social, che ormai fanno parte della nostra quotidianità, allora utilizziamoli a nostro vantaggio nei seguenti modi:

  1. monitorare come ci si sente prima e dopo aver utilizzato Facebook, facendo caso se la frequenza di pensieri negativi aumenta o diminuisce dopo aver visionato materiale positivo o negativo;
  2. passare più tempo a vedere notizie positive rispetto a quelle negative, rilevando come queste sortiscono un impatto diverso sullo stato emotivo;
  3. decidere di passare più tempo con le persone anzichè isolarsi attraverso lo schermo di uno smartphone.

Sono certo che queste azioni potrebbero migliorarci notevolmente la vita!

Francesco Iannibelli, Naturopata - www.francescoiannibelli.it


02/07/2021 09:25:52

PATROCINI & SPONSOR