Questo sito può far uso di widget di terze parti che utilizzano i cookies.
Per maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy
Hobby: fa bene al cervello... il giardinaggio


Hobby: fa bene al cervello... il giardinaggio

Continuando il nostro excursus sugli hobbies manuali e cognitivi, attivi e passivi, ora parliamo di un hobby manuale e attivo: il giardinaggio.

Che si tratti di un piccolo terrazzino, di un orto o di un giardino, prendersi cura del ’verde’ può rivelarsi molto più di un semplice passatempo: la gratificazione nel veder nascere e crescere qualcosa di vivo infonde un grande senso di appagamento.

Il ‘prendersi cura’ richiede anche un’intensa attivazione mentale.

Ad esempio, migliora: l’attenzione nel sistemare le piante, nel curare le foglie, nel potare i rami; la memoria nel ricordare i nomi delle piante, di annaffiare, di concimare; la pianificazione, nel posizionare le piante nel giardino, tener conto delle cure in base alle stagioni ecc.

Gli studi scientifici indicano che il giardinaggio è un vero e proprio antidepressivo e anche un antidolorifico naturale,
tanto che l’ortoterapia (cioè l’utilizzo del giardinaggio a scopo terapeutico) è applicata in tutto il mondo in ospedali, scuole e anche carceri.

Tra i suoi benefici, pare addirittura essere in grado di limitare o allontanare il declino cognitivo, l’Alzheimer e la depressione.

Inoltre, riduce lo stress, negativo per la salute a qualsiasi età.

Ma attenzione, il giardinaggio richiede tempo e responsabilità, pertanto non è adatto a chi non ha tempo e voglia di dedicarsi al ‘verde’, meglio trovare altri hobby di tipo manuale, come ad esempio la cucina o la pittura.


13/03/2022 12:37:10

PATROCINI & SPONSOR